risorgi homo sapiens – dalle ceneri degli d-ei

di Sacha Stone

412483_10151171559078487_1524165339_o-1

Sedevo sotto il cielo, il vasto firmamento splendente

il messaggero disse: “discosta il messaggio dal mio sguardo!”

Mi rivolgo a voi Nephilim, antichi D-ei gelosi

il giorno è arrivato, Sia Fatta la Nostra Volontà

in quanto siamo diventati adulti.

Sacha Stone

C’è una semplice ragione per cui l’associazione criminale generazionale ClintonObamaSorosKissinger – BrzezinskiBush – Dulles – Harriman – MorganRockefellerRothschild ha appena preso un duro colpo per gentile concessione di quel magnifico teatrino di marionette, quali sono le elezioni presidenziali degli Stati Uniti. E non si tratta di un qualcosa su cui ci hanno lavorato i media mainstream, nonostante i miliardi di slogan che contrassegnano la loro frenetica attività.

È un motivo che neppure la campagna di Trump avrebbe intuito, nonostante gli apparenti buoni propositi di far esplodere qualsiasi discorso mirato che viene dall’establishment.

Il motivo per cui questa impresa luciferina – occultista – massonica – gesuita – sionista – draco-arco rettiliana (legata alla Clinton e al suo clientelismo politico) ha appena preso un dardo avvelenato alla giugulare, è così semplice…così raffinato, che la sua fiamma tremolante si vede a malapena all’interno della grande anima americana.

Si tratta, in poche parole, della verità riguardo la Verità.

Si tratta della verità riguardo a come la Verità, intenzionalmente e con l’inganno, è stata declassata, distorta, esorcizzata e alterata a danno della vera missione del genere umano. Una missione, che nella sua quintessenza, gravita naturalmente verso la fratellanza e la semplice capacità di amare ed essere amati.

Una missione che è radicata nell’espressione sovrana, nella pienezza creativa e nell’espansione spirituale sopra ogni altra cosa. Qualità familiari per gli esseri umani a sangue caldo e per il loro sublime DNA…l’unico elemento nella creazione tridimensionale, che contiene interamente il codice per l’ascensione. Un’innata tecnologia di trasduzione finalizzata all’unificazione della mente creatrice pulsante… con la sorgente.

Con tutto ciò che è immanente e in uno stato di perfezione.

Quando sarà pienamente funzionante, sarà l’unica tecnologia in grado di plasmare il tempo (senza artifizi) e attraversare le curve dimensionali senza bisogno di energia se non la propria.

Ve lo diranno anche tutte le specie avanzate provenienti dalle stelle!

Il DNA umano …… è il punto zero per definizione, il punto chiave, lo stargate …… il ciclo infinito che descrive l’immortalità stessa.

Si tratta del cordone ombelicale per l’Alfa e l’Omega, che è stato così tanto considerato e ambìto nel contesto delle guerre galattiche e dell’ibridazione del genoma umano. Questo spiega le infinite manomissioni del nostro campo olonomo di torsione spazio temporale centrato su Gaia, da parte di curiosi visitatori dello spazio (che spiega gli eventi di Roswell – New Mexico, le generazioni di rapimenti e incontri e lo Secret Space Program). Chiunque fosse anche solo minimamente interessato alla veridicità di questo argomento ascolti la testimonianza dell’ex Ministro della Difesa del Canada Hon Paul Hellyer in occasione della recente discorso pubblico sul Disclosure a Washington (ospitato dal sostenitore instancabile Stephen Bassett).

Si parla di una profezia Hopi in cui si predisse che “l’uomo bianco” avrebbe proseguito l’esplorazione dell’elemento Fuoco, non immaginando forse, che avrebbe scoperto il peggiore dei risultati possibili: la scissione dell’atomo. I primi occultisti nazisti appartenenti alla Thule Society degli anni ’30, furono entusiasti e sembrava che si fossero già imbattuti in quei regni nefasti attraverso qualsiasi sorta di stregoneria che fuoriuscisse da quelle segrete. Ma possiamo essere abbastanza certi che successivamente alle nubi a forma di fungo che eruttavano dagli atolli del Pacifico, prima di causare l’apocalisse atomica sui giapponesi ad Hiroshima, abbiamo lacerato sufficientemente il tessuto spazio temporale tanto da innescare un’esplosione inter-dimensionale. Abbiamo acceso un faro che ha favorito l’ingresso a un numero indefinito di intelligenze sub-dimensionali ed extra-dimensionali nel nostro paradigma, grazie alla collaborazione di un complesso militare fiorente e condiscendente che ha aperto la scatola di Pandora fondendo e intrecciando le linee temporali del passato e del futuro. Le autorizzazioni furono concesse…per l’ingerenza. Per il grande evento all’orizzonte.

E dunque sono arrivati, con fini tanto enigmatici quanto le loro tecnologie.

Chiedetevi come mai il Presidente Eisenhower e il Vescovo di Los Angeles, nel 1952,  si sedettero al tavolo con degli EBE (entità extra-biologiche). Chiedete a Henry Kissinger, all’Ammiraglio McConnell, ad Alan Greenspan (non è un errore di battitura) o a Dick Cheney, riguardo al Project Blue Book o Majestic-12, o riguardo al Comitato di Maggioranza. Fatevi questa domanda: da dove arrivano queste conoscenza e queste tecnologie sequestrate e molto avanzate per quell’epoca, e al servizio di chi, o che cosa, erano?

Per puro caso e in allineamento con la geometria dell’uno, il nostro punto più basso nel progresso scientifico-militare definito come la guerra atomica, ha anche coinciso con l’aumento esponenziale della compressione di un’onda fotonica in avanzamento, emessa nel “2012” dal nostro nucleo galattico. Questa onda (emessa attraverso bagliori solari e onde al plasma) porta con sé sia il bastone che la carota. Il bastone lo abbiamo sia visto che sentito nel corso degli ultimi 75 anni di inferno sulla terra; la carota ci appare nelle vesti di quel grande risveglio che avanza su di noi. Un’illuminazione che ci riporta il nostro paradigma immortale dalla morsa letale di Crono, che giace tra la sua luce falsa e morente. Un risveglio che vede il nostro mondo iniziare a diffondere la luce di Atlantide e dei suoi eteri mutati. Forme e ideazioni arcane che hanno servito il loro scopo per un ciclo galattico che è durato 13 mila anni (il tunnel della grande precessione degli equinozi), ma che non hanno più valore nel campo emergente della massima espressione vibrazionale.

La proverbiale D-ea è risorta e ora si farà sentire.

Quando, in tempi più recenti, quello strappo diabolico nel nostro tessuto spazio temporale ha cominciato a far ritorno nel suo modello iper-dimensionale per guarirsi e chiudersi di nuovo, è stato necessario per i funzionari di Baal sulla Terra, progettare ulteriori macchinazioni. Il CERN ha avviato il Grande Collisore di Adroni, uno storico “esperimento” scientifico multinazionale, che di fatto è un’attività di induzione su larga scala dei Saturniani…… per sbloccare i portali che accedono al sub-spazio e far entrare i demoni nel nostro regno. Il tutto sotto le vesti di essere una collaborazione scientifica multinazionale perversamente costosa, che nessun governo e nessuna università al mondo è mai riuscita a spiegare coerentemente alle masse.

Questa è il classico tipo di oscenità psico-tecnologica progettata da molte delle tante creature democraticamente elette nelle stanze del potere. Lo fanno e lo hanno fatto per millenni, sia di nascosto tramite il culto di Moloch, che in bella vista, come durante la recente cerimonia satanica di inaugurazione del tunnel più lungo d’Europa. Un classico esempio di allarmismo socio-politico del 21° secolo progettato a tavolino, lo si riesce a vedere perfettamente nella grande truffa del cambiamento climatico. Esempio calzante: la rivoltante pantomima di Al Gore sulla scena mondiale, che lo ha visto accaparrarsi il titolo di Autore di best seller, Oscar e Premio Nobel come refurtiva (compromesso per l’autogol alle elezioni presidenziali del 2000, che lo ha visto inoltrarsi verso il tramonto con passo noncurante come un eroe ferito).

Ah! Il collasso climatico…l’impoverimento dell’ozono…l’esaurimento delle risorse e del tempo! Un universo in continua espansione senza pietà…freddo…vuoto…

Qualunque cosa sia.

Questa è la tipica storia basata sulla paura, adottata su larga scala dalla società degli idioti, dove tutti gli intellettuali seduti in poltrona ripetono semplicemente la propaganda vomitata dai media mainstream. Dove il mondo accademico e quello dei mezzi di informazione falliscono nella missione, tirano fuori  una stella di Hollywood per fargli fare il lavoro per loro, strizzando gli occhi con fervore verso la cinepresa, con gli orsi polari che galleggiano in lontananza sui ghiacci alla deriva. Dio non voglia che dovessimo mai ascoltare la vera scienza fatta da veri scienziati come: Dr. Ivar Giaever, vincitore del Premio Nobel per la fisica e il Professore Emerito di fisica Hal Lewis dell’Università della California. Piuttosto che riconoscere la complicità della NASA in questa  epica truffa, dovremo apparentemente rifiutare il nostro ingegno, tirar fuori i popcorn e lasciarci sedurre dal sanguinolento Leonardo Di Caprio.

Si tratta della grande opera delle fazioni canaglia all’interno dei servizi di intelligence globale, che progettano, fomentano, costruiscono e implementano le atrocità nel nostro mondo e poi distruggono coloro che cercano di porre rimedio. È il caso delle tecnologie sequestrate, delle innovazioni mediche, delle denunce di attività illecite e a coloro che propugnano la verità ai nostri tempi. Si fonda palesemente sul Codice dei Gesuiti. Viene attuato con quello che David Icke ha per anni abilmente chiamato tirannia in punta di piedi.

E’ il motivo per cui il sacrificio di sangue è stato storicamente progettato e versato sui meridiani e sui punti nodali sacri della nostra terra magnetica, in unione sacrilega con gli eteri, il tutto evocato tramite la magia nera perpetrata dalle anime perse.

In realtà abbiamo avuto ogni numero di sortilegi nell’orizzonte degli eventi sulla terra, giudiziosamente presieduti dai Signori Oscuri del Tempo. Numeri tipo 1666, 1767, 9/11, ecc ..

Ognuno di questi vettori ha tentato di adescare l’umanità per fare in modo che dimentichi la sua super-natura benedetta e cada di nuovo nell’inconsapevolezza, nella dimenticanza e nell’indecenza. Per paura che il nostro DNA si risvegli e riaccenda il portentoso focolaio della fiamma sovrana e della coscienza cristica. Atman! Questo bruciare segnerebbe l’annientamento dei parassiti di Saturno e loro lo sanno fin troppo bene.

Dobbiamo ricordare che non siamo mai stati vittime delle circostanze. Non siamo mai state vittime di niente. Semmai, sono loro che furono invocati da noi a livello di anima collettiva nel corso degli eoni, col fine di fungere da struttura grazie a cui avremmo potuto riscoprire “l’individualità” all’interno del vuoto……e quindi folgorare la massima realizzazione della nostra espressione mortale, da cui poter iniziare ad impegnarci nel nostro più alto incarico, che è quello di realizzarci come la fonte viva della redenzione per tutti i regni inferiori di espressione in questo universo. Dovremmo rallegrarci, non appena trovano il proprio seguito all’interno della nostra scia e iniziano il loro viaggio verso la luce vibrante. Questo è il modo in cui la struttura dell’anima è creata!

Questa tanto santificata meta-geometria vale anche per il rituale sacrificale. Il più disgustoso tesoro nascosto.

Colui che viene sacrificato ha sempre il controllo. Nella più alta espressione della verità, non ci sono mai vittime. La fisica iper-dimensionale del perdono si realizza donando il potere quantico (la fiamma dell’innocenza) agli oscuri per mezzo del patto dell’anima, affinché questo quanto, questo atomo-seme, attui la propria alchimia nella pancia del demone nel corso del tempo, catalizzando il proprio viaggio verso un modello di perfezione.

Questa grande opera della Grazia incarnata è l’intera faccenda riguardante Io e Voi.

Quella di mantenere l’homo sapiens soggiogato e incantato nella grande terra delle ombre, un mondo rinchiuso all’interno di una matrice basata sulla paura/mancanza, è stata, al contrario, l’attività di alcuni parassiti astrali inferiori appartenenti a una linea temporale futura, che fanno funzionare la loro matrice della realtà essenzialmente attraverso l’imposizione di un’idea chiamata “tempo”. Per essere precisi, la Chiesa Romana Cattolica ha imposto il modello calendariale a 12/60.

Per coinvolgere completamente l’espansione della nostra ristretta visione del mondo in merito a questi aspetti bizzarri, ci basta tener presente che utilizziamo appena il 5% del nostro cervello e operiamo su 2 codoni all’interno di un DNA a treccia con filamenti molteplici. Pertanto il 95% della vera realtà si sta probabilmente manifestando qui e ora, ma l’abbiamo gradualmente eliminata dall’ologramma in quanto esiste al di fuori del nostro quadro concettuale, ben oltre la nostra comfort zone. Questo è davvero ironico, se si considera che la nostra comfort zone collettiva equivale all’inferno sulla terra.

Il nostro calendario, che è il software operativo per il mito del “tempo”, è così distorto che non risuona per niente con i modelli e i codici della natura, ancor meno con i cicli galattici. Ciò disconnette gli esseri umani dal proprio campo della realtà, dal proprio piano di esistenza, dal firmamento e gli uni dagli altri. Provate a impostare una chiamata Skype tra più soggetti con più fusi orari.

Si tratta di una metrica imposta che fa aumentare l’entropia e il dis-agio nel campo olonomico, una volta che milioni di esseri umani (generatori di forza vitale) sono indotti nel credere che sia reale. In che modo? Guardando gli orologi al polso, facendosi gli auguri di buon compleanno, celebrando gli anniversari, favorendo l’illusione (e quindi invocando la realtà) della morte nel nostro DNA. Ecco qua. Dissociazione auto imposta alla fonte.

Che è dove la cospirazione del Vaticano diventa il filo conduttore tra coloro che pretendono il “diritto divino a governare” e la cospirazione dei moderni Cazari-Sionisti per distruggere l’umanità, fino allo sfortunato sforzo dei Rothschild di mettere Satana sul trono del Tempio di Salomone che è stato ricostruito nell’illecito Stato di Israele, Stato alle dipendenze fiscali degli USA (nessun pregiudizio nei riguardi dei beneamati fratelli e sorelle che vivono in quella terra rubata). Per non parlare dei racconti sulla Seconda Guerra Mondiale e gli inganni riprovevoli che la storia moderna, completamente progettata, ha vomitato lungo la sua scia. (un precedente saggio di questo autore, esplora questo tema controverso in modo più approfondito a questo link).

Tutti i confini sono finzioni grottesche. Tutti gli scritti, i documenti e le parole al riguardo, sono dannate bugie che servono solo a far espandere la finzione. Tutti i confini sono ripugnanti per la mente quantica. Soprattutto i confini sani.

La reale condizione dello Status Quo è quella di “Chaos ab Ordo” caos dall’ordine. Tutto il contrario di ciò che deviatori generazionali avevano inteso.

L’ideazione del “tempo” è di vitale importanza per la mentalità draco-rettiliana, perché è come e dove il quoziente dell’energia umana e l’esaurimento della forza vitale possono essere più efficacemente divisi, sincronizzati e monetizzati nella sindrome della falsa luce della realtà. Questo genera un paradigma entropico, terrificante che consuma la vita (e perciò altamente adrenalinico), che eccita le lucertole e i automi senz’anima.

Si genera un paradigma che richiede l’obbedienza a regole, regolamenti, statuti e codici, ordinanze e disposizioni, il controllo e la militarizzazione della società, l’attuazione di burocrazie e tecnocrazie. L’implementazione del protezionismo, della difesa e della sopravvivenza. Una sindrome che in ultima analisi richiede che il suo  sacerdozio sodomizzi bambini al fine di invertire e quindi rubare loro la kundalini (forza vitale) prima di sacrificarli, allo scopo di assorbire il sangue infuso del trauma (adrenocromo) come il più pregiato degli intossicanti. Occorre naturalmente ricordare che la maggior parte di questi rettili senza cuore non sanno nemmeno perché fanno quello che fanno.

A differenza della consapevolezza che nasce dall’interno dell’ineffabile DNA umano.

E’ il motivo per cui le intelligenze astrali inferiori, i cosiddetti regni demoniaci dell’espressione (anche se spesso sono molto avanzati tecnologicamente), hanno cercato di infiltrarsi nei regni mortali al fine di vivere indirettamente attraverso l’esperienza umana e ibridarsi con noi furtivamente. Tentano di rubare la nostra essenza attraverso l’infiltrazione, l’inganno e il rapimento. Il problema è che non funziona in questo modo.

Devono ancora rendersi conto che doniamo liberamente il nostro potere quantico (quando scegliamo di farlo)…tramite quell’onda empatica che fuoriesce dal cuore umano.

Questo nostro DNA mortale e la sua illimitata, sconfinata e ineffabile maestà, sono il motivo per cui i Draconi, i Nephilim, i Naga, i Chitauri e le innumerevoli altre specie galattiche, hanno cercato di rivendicare la nostra terza densità e il nostro piano fisico e sensoriale, ossia questa terra ferma sopra la quale i mortali sono in grado di far esistere cose meravigliose e di fare in modo che queste cose meravigliose diventino manifeste e conosciute a loro.

Per quanto riguarda i viaggiatori benevoli che visitano il nostro mondo attraverso la congiunzione di fase con il nostro glorioso Sole, vengono come messaggeri del nostro archetipo celeste ormai dimenticato, ricordandoci della nostra divinità. Uno stato che è innatamente conosciuto a quelli di noi che hanno occhi (interiori) per vedere e orecchie per sentire. Ominidi corretti, quei milioni di anime focalizzate ad una vita di decenza comune, dove il servizio al prossimo diventa la grande volontà collettiva…una forza di impossibile grandiosità.

Forse sufficiente per sbaragliare Hillary Clinton e il suo patronato a favore di un  uomo di nome Donald. Un barbaro del business e ignorante, ma  il vero uomo del momento e uno la cui politica sarà sicuramente messa a punto dal suo entourage. Vale a dire le opinioni dei suoi figli e nipoti intorno al tavolo della cucina. La classe media americana, nonostante le bugie, il controllo mentale, e l’incapacità indotta psico-elettronicamente tramite il cibo, l’acqua e l’aria avvelenate, è riuscita comunque a vedere attraverso le stronzate menzognere delle recenti elezioni americane del 2016. Un riuscito contro-colpo di stato che ha impedito l’incombenza assassina di un Barak Hussein Obama in un cinico tentativo di passare il testimone Cazaro a una sociopatica di carriera in tailleur.

E’ questa innata consapevolezza che ora prende forza nella pulsazione dell’umanità, dal momento che gli orrori di questa realtà costruita artificialmente, non sono il nostro diritto di nascita, ma piuttosto che il risveglio da tali orrori diventi il nostro più grande privilegio e nobile dovere. É questo impulso di risveglio che collega un database mostruosamente intricato riguardante secoli di guerre, malattie, povertà ed entropia (morte) alla logica tremendamente semplice della pura verità. Nel qui e ora.

Noi sappiamo, ma ancor di più, noi sappiamo di sapere perché noi siamo, sopra ogni altra cosa intuitivi, e più di ogni altra cosa empatici.

Noi sappiamo, anche i più incolti tra noi lo sanno, che l’influenza genetica di molteplici specie antiche sono cablate nella nostra cosmogonia. Si tratta di un influsso sia benevolo che malevolo nel creare. Un apparato duale che informa il codice sorgente all’interno del nostro DNA benedetto rendendo noi, homo-sapiens – la linea duende, quella linea indivisibile sulla quale sia l’angelo che il demone combattono a morte per l’anima umana. É la più antica delle storie, che durante le epoche magiche e miracolose ci ha portato in alto, mentre altre volte ci ha cacciato nella caverna dell’Ade.

Sappiamo che la moderna e nefasta “presenza aliena” si trova aggrovigliata in profondità all’interno del complesso militare-industriale e negli ultimi 70 anni è diventata una distorsione determinante nel nostro emergere organico come  specie senziente su questa terra vivente. Sappiamo che gli UFO, i cerchi nel grano, le scie chimiche, i campi FEMA, la brutalità della polizia, la criminalità organizzata, la sorveglianza dei meta-dati, l’economia sanguinaria ed usuraia delle banche centrali, il traffico di droga, il giro della pedofilia, il traffico d’armi, gli olocausti, i sacrifici umani (le guerre progettate a tavolino) e il controllo mentale sono di dominio della casa madre, ossia Big Business abbinata al patrimonio delle istituzioni religiose e le corporation travestite da governi. Diavolo, sappiamo persino che la parola govern-ment significa “controllo della mente”.

Sappiamo che non stiamo sognando questa roba di nostra spontanea volontà, perché non è nella nostra natura farlo.

Sappiamo che gli abusi generazionali dei rituali satanici e l’occultismo massonico si trovano alle radici fetide del nostro apparato politico e religioso. Sappiamo che il Serpente apocrifo prevale ancora, con gli occhi luccicanti, i battiti di coda, dopo essersi infiltrato in ogni ondata crescente del nobile sforzo umano, poiché abbiamo cercato per migliaia di anni di riscoprire la nostra divinità perduta. Ma sappiamo anche che non siamo più soggetti agli inganni del serpente.

Sappiamo che gli agenti di Moloch abbondano nei corridoi del potere. Sia fatta la nostra volontà!

Sappiamo che il culto di Bafometto richiama rampolli cinici e mendaci dai nostri divi del cinema preferiti, tra le stelle del pop, le icone culturali e i leader mondiali.

Sappiamo che la punta acuminata della spada della nostra struttura di “civiltà” internazionale si trova dentro la ragnatela di un complesso di intelligence saturo di magie nere soprannaturali. Un macchinario scuro e spettrale governato da vecchi coi capelli bianchi, facce truci, cazzi flosci e voglie perverse. L’osceno franchising del progetto Gesuita-Rothschildiano proveniente dal padre fondatore dei servizi segreti britannici, quell’incredibile spia gesuita che fu Sir Francis Walsingham. Un progetto ispirato e ampliato nel contesto moderno dell’oggettivismo unificato, ideato da una stirpe di anime dannate: la Lourian Kabbalah di Shabbatai Tzvi, Adam Weishaupt, Jacob Frank, Albert Pike, Ignazio di Loyola, molteplici ordini templari e dinastie reali. Sono esseri molto astuti, connessi tra loro e a sangue freddo.

Sono dei portavoce e dei lecchini di D-ei rabbiosi. Il diritto divino a governare … e tutte le altre cazzate.

Sappiamo che noi abbiamo pagato per tutti le parodie, le farse, i pandemoni e le cose orripilanti della storia.

Abbiamo pagato spendendo incarnazioni all’interno di questi regni mortali. Abbiamo pagato con fatica e venendo tassati. Con la mietitura della nostra energia. Abbiamo pagato con la vita dei nostri figli, dei nostri genitori, fratelli e sorelle, mariti e mogli: siamo stati condotti al macello nelle battaglie, nelle guerre e nei genocidi; siamo stati geneticamente modificati, declassati e messi all’interno di una capsula galattica chiamata Terra. Abbiamo pagato con la nostra forza vitale nel corso dei millenni, attraverso un culto sanguinario orchestrato che ancora prolifera all’alba del 21° secolo.

Chiedete ad ogni madre che vive in Siria, Yemen, Libia, Iraq, Sudan. Chiedete ad ogni essere vivente in Palestina. Chiedete a tutta la gente dalla pelle scura che, in un dato Martedì, viene “legalmente” assassinata dai droni del governo corporativo statunitense al comando del loro amato e suadente 44° Presidente.

Sappiamo di essere stati rinchiusi, come bestie da soma, in processi di “registrazione” che ci hanno obbligati a cedere i nostri innati diritti naturali (tanto naturali che non dovrebbero nemmeno essere invocati e tanto meno presi come riferimento).

Sappiamo che le nostre case, le nostre fattorie e le nostre vite NON appartengono a nessun fottuto Stato.

Perché allora ci viene chiesto di registrarle ? Che significa letteralmente offrirle al Rex (Re)…Crono (Corona)…il Titano Saturno che si diletta con la carne dei suoi figli.

Sappiamo di non aver bisogno di una prete vestito o di un ufficiale per conferire i sacri voti del matrimonio o l’annuncio della nascita dei nostri figli. Sappiamo di essere i legittimi guardiani dei nostri figli per patto d’anima, della loro nascita e della loro istruzione.

Sappiamo di non aver bisogno di venire autorizzati da alcuna autorità imposta, o da una finzione che si autodefinisce governo, o da un’agenzia o un ente di qualsiasi natura, per condurre vite senzienti con nobili espressioni.

Sappiamo che il nostro tributo a Cesare, tutte le tasse e i valori rubati emessi  come obbligazioni alla nostra nascita, non servono a pagare l’illuminazione delle strade o il loro miglioramento. Finanziano la morte. Garantiscono il finimondo. Mantengono l’abominio.

Sappiamo che le scuole insegnano cose che val poco la pena di apprendere. Il mondo accademico moderno è stato progettato per inibire il pensiero creativo e fare in modo che nessuno continui a farsi domande.

Sappiamo che la medicina moderna è diventata l’infima e vergognosa arte dell’avvelenamento commerciale, la distribuzione di una lenta morte.

Sappiamo che l’odierno mantenimento dell’ordine non serve il cittadino, ma protegge gli interessi commerciali delle “autorità” centralizzate, attraverso il racket, il protezionismo e la brutalità sistemica.

Sappiamo che fare il militare è quello che è: inconcepibile. Disumano. Una vera e propria violazione della legge dell’uno. E questo è qualcosa che non si può negoziare.

Sappiamo che i sacerdozi e le istituzioni religiose non sono più rilevanti, sono quello che sono, insopportabilmente perse in loro stesse e nelle loro pompose origini.

Sappiamo che il diritto in sé è diventato il più grande decreto criminale. Getta rifiuti sulle parti lese e legittima la sociopatia gratificando l’avarizia e la presunzione intellettuale.

Sappiamo che i moderni mezzi di informazione sono riduttivi, delle stupide parodie che offendono i nostri occhi e le nostre orecchie e insultano la nostra anima. I media sociali elevano solo l’aspetto ombra del sé di ognuno, sono progettati per far diventare i nostri ragazzi dei bambolotti pornografici, incapaci di farsi domande o riflettere.

Sappiamo di non aver bisogno di venire organizzati, tanto meno controllati.

A patto che siamo in grado di condurre le nostre vite organicamente, all’interno di comunità integre, composte da uomini e donne virtuose che vivono sulla terra vivente. Anime amorevoli che vivono con altre anime amorevoli, all’interno di spazi amorevoli in cui i “crimini” o i “torti” verso il prossimo saranno anatemi per la nostra volontà collettiva e ripugnanti per la nostra espressione individuale.

A patto di non venir molestati mentre ci spostiamo sulla superficie terrestre con serie richieste ed espressioni coscienti o mentre esploriamo la nostra maestà e il nostro genio, la nostra incontenibile creatività e la nostra felicità.

Preso atto che non siamo stati progettati né per avere sete di sangue, né per essere socialmente schiavizzati in odiosi complessi di paura che portano alla suprema nozione di luce falsa: l’idea di separazione.

Noi sappiamo tutto questo.

Allo stesso modo sappiamo che la nostra generazione annuncia la fine dei giorni per i seguaci di Lucifero, così come l’imposizione di una specie mono culturale di automi che non può, semplicemente non può mettere radici. Nonostante i migliori sforzi di quel draconiano sogno proibito chiamato Nazioni Unite con i suoi pungenti bracci operativi interni chiamati Banca dei Regolamenti Internazionali (BIS), FMI e Banca Mondiale.

Così come sappiamo che la nostra volontà collettiva emergente annuncia la fine dei giorni per quei cicli di parodia e di mietitura ed è il capolinea per quel pantheon di dei vecchi, rabbiosi e rapaci.

..e che dire della fioritura, all’interno dell’atomo-seme, della verità di tutte le Verità? La più grande di tutte le scoperte, che non c’è mai stato nessun peccato originale.

Il nostro fu un atto sublime di coraggio e altruismo, compiuto alla genesi della sperimentazione umana.

Si trattò di un tuffo intenzionale nell’abisso, ancora prima della nascita del Tempo.

La nostra fu l’azione più elevata all’interno del principio vivente della Grazia.

Siamo entrati in una vera e propria dissoluzione e quindi…nella dimenticanza, per poi emergere proprio qui, in questo momento, in questo quadrante della terza densità dell’Omniverso…alla chiusura del grande ciclo. E’ dove ci ricordiamo di noi stessi e in questo ricordo ci ricolleghiamo alla sorgente tramite l’attivazione della fiamma psionica umana.

Perché siamo diventati noi quella fiamma vivente.

Siamo diventati i figli e le figlie di d-io e gli angeli si inginocchiano davanti a noi.

L’umanità, il catalizzatore di tutte le forma di perfezione, garantirà ora una grande era terrena di assoluzione, perdono, redenzione e salvezza. Dobbiamo mettere in atto tutte quelle azioni finora negateci dai falsi dei. Dobbiamo ora incarnare tutte quelle qualità affidate agli esseri celesti, un tempo attribuite al cielo durante la nostra idolatria, il nostro oblio e la nostra dolce e benedetta stupidità.

Ma quello fu tempo fa. Ora è diverso.

Risorgi, Homo Sapiens!

In Grazia

Autore dell’articolo originale in inglese: Sacha Stone

CONTACT US

Sending
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account